«18 Ius Soli»

IL DOCUMENTARIO che ha ispirato la presa di coscienza da parte di tante associazioni che era il momento d’iniziare la battaglia per il Cambiamento raccogliendo oltre 200.000 firme.

“18 IUS SOLI” (49′) patrocinato dal ministero degli Affari Esteri, Premio AMM-Mutti 2012, finalista del Premio di giornalismo Ilaria Alpi 2012, è il primo documentario grass-roots italiano ad affrontare il tema del diritto di cittadinanza per chi è nato e cresciuto in Italia da genitori immigrati.

Diretto e prodotto nel 2012 dal regista italo-ghanese Fred Kuwornu , racconta con il linguaggio del documentario la storia di alcuni nuovi Italiani , ma al tempo stesso promuove il dibattito legislativo e culturale sul diritto di cittadinanza per chi nasce in Italia sebbene da genitori immigrati. Storie reali di ragazzi di Seconda Generazione che hanno come minimo comune denominatore il problema del non aver ancora ottenuto la cittadinanza italiana per i più svariati motivi. Sono ragazzi nati in Italia, figli di immigrati: studiano nel nostro Paese, parlano la nostra lingua e i nostri dialetti, molto probabilmente non sono nemmeno mai stati nel paese d’origine dei loro genitori né spesso ne parlano la lingua. Eppure non sono riconosciuti cittadini italiani come tutti gli altri. Per ottenere la Cittadinanza italiana devono infatti sottoporsi , al compimento del 18° anno di età ad un iter burocratico lungo e complesso, che non sempre termina con esiti positivi per il richiedente, con conseguenti e inevitabili gravi problemi di inserimento sociale e di identità. Per la sua valenza accademica ed internazionale il documentario è stato presentato in iniziative negli Stati Uniti anche in prestigiose università come: Columbia University. Brown University , Upenn University, New York University, San Diego State University, CUNY College ed altre.

 

SITO WEB