GRANDI EMERGENZE, DALLA PARTE DEI BAMBINI

img

Sempre più spesso nel mondo si assiste al verificarsi di situazioni di emergenza, quali catastrofi naturali o umanitarie. I bambini e gli adolescenti, in quanto maggiormente vulnerabili sono le prime vittime in questi contesti. La loro tutela e protezione è pertanto fondamentale, ma in situazioni complesse e spesso imprevedibili è necessario dotarsi di strumenti specifici che permettano azioni tanto tempestive quanto efficaci. Un’adeguata risposta ad un’emergenza richiede infatti un’attenta analisi del contesto di
riferimento e soprattutto una chiara programmazione degli interventi, che tenga conto di diversi parametri: composizione della popolazione, differenze di genere, categorie maggiormente vulnerabili, fascia d’età, differenze etnico culturali, linguistiche e molto altro ancora.
Save the Children, forte della sua esperienza internazionale nella risposta alle emergenze siano esse causate dall’uomo o riferibili a catastrofi naturali, ha sviluppato insieme ad una rete di partner un piano di azione per la riduzione dei rischi.

 

Report Ancora a rischio

 

Report_DallaParteBambini